"  A R T E   A D I M E N S I O N A L E "  artisti   contemporanei - opere di  A L D O   Z A N E T T I  - tutte olio su tela.

Home
arte adimensionale
aldo zanetti
presentazione
dedicata all'artista
galleria 1
galleria 2
galleria 3
elenco delle opere
grafica
periodo cromo-materico
periodo informale
periodo ecologico
periodo solare
periodo onirico
mostre pers. e coll.
note critiche 1
note critiche 2
ultime recensioni

 

                                                  Presentazione dell'Artista

Aldo Zanetti, un artista che non si nasconde dietro la maschera della fama per paura di dire ciò che pensa; esprime un mondo interiore, un cosmo parallelo del quale tutti siamo consapevoli ma, incapaci di dare la giusta lettura. Un'artista che non ha mai avuto bisogno delle regole accademiche, ovvero il riconoscere la propria bravura mediante lo studio o la copia dei grandi e rinomati artisti, ma, che si è fatto conoscere per le sue personali stigmate, per i suoi tratti precisi, per la sua spontanea sincerità, un Don Chisciotte che ha dovuto combattere contro i mulini a vento, ma bensì, contro la cecità di una società troppo tecnocratica oserei dire addirittura di una società troppo acculturata, quindi priva di una coscienza personale, ormai divenuta parassita della vera cultura. Il maestro del verso pittorico che dalla spontanea ironia della vita alla Cirano trova l'arma per combattere il destino segnato da questo secolo, scarno di contenuti spoglio del suo originario significato; un secolo ormai troppo interessato ad elogiare le possibilità offerte dalla tecnica computerizzata, dalle immagini virtuali ha del tutto scarnificato ogni aspetto etico ed estetico dell'arte. Poter osservare le sue opere è come poter accedere alla comprensione del dubbio amletico, essere un uomo cosciente e consapevole di se stesso, quindi  responsabile dei suoi gesti, delle sue battaglie, delle sue vittorie come delle sue sconfitte, o non essere, cioè dipendere totalmente dall'altrui volontà eliminando ogni poetica, ogni beltà da questo mondo che già tanto si oscura a causa di questa forzata evoluzione, che vuole essere l'immagine riflessa dell'uomo del "Duemila" che si specchia, ma che in realtà è solo il riflesso di "un'ombra senza contorni".                                                                                                          

                                                                                                                               Zavina

 

                

                                                        "  Genesi "  Olio su tela  cm. 240 x 200 - anno 1986        

                                indietro                                                                       avanti                                      


                               


colomba.jpg (1655973 byte)

dimensioni     (36)  prospettiche 50x70

  

scavo.jpg (1819506 byte)   oltre le persiane 50x70       ( 37 )

 

oltre l'Impero dimensionale 50x70   (21)